Diritto di recesso in Italia

Diritto di recesso in Italia

In Italia, il diritto di recesso si applica ai contratti di vendita di beni e servizi conclusi tra consumatori e professionisti. Secondo la legge italiana, si definisce consumatore la persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta.

Il diritto di recesso dà ai consumatori il diritto di annullare un contratto entro 14 giorni senza fornire alcuna motivazione. Il periodo di ripensamento decorre dal giorno in cui il consumatore o un terzo da lui designato (diverso dal vettore) entra materialmente in possesso dell’ultimo bene.

Se il professionista non ha fornito al consumatore informazioni sul suo diritto di recesso prima o al momento della conclusione del contratto, il periodo di riflessione è esteso a 12 mesi. In questo caso, il diritto di recesso scade 14 giorni dopo il giorno in cui il consumatore o un terzo designato dal consumatore (diverso dal vettore) entra fisicamente in possesso dell’ultimo bene.

Per esercitare il diritto di recesso, il consumatore deve informare il professionista della sua decisione di recedere dal contratto mediante una dichiarazione inequivocabile (ad esempio, una lettera inviata per posta, fax o e-mail). Il consumatore può utilizzare il modello di modulo di recesso riportato di seguito, ma non è obbligatorio.

Il consumatore può anche compilare e inviare elettronicamente il modulo di recesso o altra dichiarazione inequivocabile sul nostro sito web. Se si avvale di questa possibilità, invieremo immediatamente al consumatore una conferma di ricezione di tale revoca su un supporto durevole (ad esempio, un fax o un’e-mail)

Per rispettare il termine di recesso, è sufficiente che il consumatore invii la sua comunicazione relativa all’esercizio del diritto di recesso prima della scadenza del periodo di recesso.

Effetti del recesso

Se il consumatore recede dal contratto, gli rimborseremo tutti i pagamenti ricevuti, compresi i costi di consegna (ad eccezione di eventuali costi aggiuntivi derivanti dalla scelta di un metodo di consegna diverso dal nostro metodo di consegna standard meno costoso), senza indebito ritardo e in ogni caso non oltre 14 giorni dal giorno in cui siamo informati della sua decisione di recedere dal presente contratto. Effettueremo tale rimborso utilizzando gli stessi metodi di pagamento utilizzati per la transazione iniziale, a meno che il cliente non abbia espressamente concordato diversamente; in ogni caso il cliente non dovrà sostenere alcuna spesa a seguito di tale rimborso. Possiamo trattenere il rimborso fino a quando non avremo recuperato la merce o fino a quando il consumatore non avrà fornito la prova di aver restituito la merce, se precedente.

Il consumatore deve restituire i beni senza indebiti ritardi e in ogni caso non oltre 14 giorni dal giorno in cui ci ha comunicato il suo recesso dal contratto. Il termine è rispettato se il consumatore rispedisce i beni prima della scadenza del periodo di 14 giorni.

Il consumatore è responsabile solo della diminuzione del valore dei beni risultante da una manipolazione diversa da quella necessaria per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento dei beni.

Chiudi il menu